Giurisprudenza: la mia routine da studente

Aggiornato il: ago 3

"A che ora ti svegli? Quanto studi? Hai del tempo per i tuoi hobby e per i tuoi amici?". Proprio come ogni persona che lavora o fa qualcosa in modo continuato per più giorni alla settimana, anche gli studenti hanno i propri orari, le proprie scadenze e i propri ritmi. Con questo post voglio parlarti della mia routine da studente di giurisprudenza.


Ore 7.30: sveglia!

La mia giornata comincia alle sette e mezza, scendo in cucina e faccio colazione. Inizialmente è stata davvero dura mantenere questo orario di sveglia perché, non dovendo più andare a scuola ogni mattina, non sentivo l'obbligo di svegliarmi presto. Poi però mi sono convinto del fatto che prima si inizia a studiare e prima si finisce, perciò ora svegliarmi presto non è più un grosso problema.


Ore 8.30 - 9.30: mi metto a studiare

La prima cosa che afferro dalla scrivania è l'agenda, nella quale segno le cose che devo fare giorno per giorno. Non appena ho finito di verificare i miei compiti inizio a svolgerli (solitamente si tratta di leggere molte volte a voce alta, sottolineare, evidenziare, fare schemi e ripetere).


Dopo aver terminato la prima ora di studio faccio sempre una pausa di 30 minuti, questo perché il cervello si concentra meglio quando non è messo sotto stress e uno studio di molte ore senza sosta è controproducente.


Ore 10.00 - 11.30: here we go again

questa seconda parte della mattinata (che corrisponde a quando la mia mente è ben sveglia e carica) la utilizzo per memorizzare quanto ho appreso nell'ora di studio precedente, perciò ripeto a voce alta più e più volte cercando di riformulare con parole mie i concetti.


Successivamente dalle 12 alle 14 pranzo e guardo qualche episodio delle mie serie tv preferite, è il mio modo per spezzare in due la giornata e svagarmi un po'. La cosa importante è mantenersi sempre concentrati su qualcosa per non finire a pensare alla mole di studio che ci attende (cosa davvero demoralizzante).


Ore 14.00 - 17.00: studio intensivo

Eh già, è ora di riprendersi dall'abbiocco post pranzo e pensare al proprio dovere. Durante il pomeriggio mi dedico quasi sempre ad una materia diversa rispetto a quella affrontata in mattinata, ritengo che 'cambiare aria' sia stimolante e molto meno noioso.


Ore 17.30 - 00.00: free time!

Quando arriva sera sono ancora tante le cose che devo ancora fare, ma sono sicuramente quelle che non mi pesano affatto. A giorni alterni vado in palestra e nei giorni in cui non vado mi dedico a Giuristaonline.com, infine esco con gli amici, leggo, guardo serie tv o gioco alla Play.


Di solito mi addormento dopo la mezzanotte soltanto nel weekend, questo perchè sarebbe impossibile svegliarmi presto per affrontare una nuova giornata sui libri se andassi a dormire tanto tardi.

È possibile studiare e lavorare facendo giurisprudenza?

Al momento io mi sto dedicando esclusivamente allo studio, però ci sono molti studenti che lavorano e frequentano giurisprudenza (e a quanto pare la cosa è sostenibile), dipende molto dalla capacità che ognuno ha di organizzare il proprio tempo a disposizione.









Spero che questo articolo ti sia stato di aiuto per trovare la giusta motivazione o per avere uno

spunto su come organizzare la tua giornata. Se questo articolo ti è sembrato interessante ti invito ad iscriverti a questo sito per non perderti tanti altri post; metti un like e condividi!


Buona fortuna e buono studio.

0 visualizzazioni

Segui il Giurista Online su:

 

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle

Friuli-Venezia Giulia, Italia

infogiuristaonline@gmail.com

© 2020 Giurista Online è un sito creato da Marco Gazziola