Giurisprudenza: come prepararsi per un esame

Aggiornato il: ago 3

È risaputo che la facoltà di giurisprudenza è complicata, gli esami sono tosti e bisogna studiare molto; ciò che i più non comprendono è che con un buon approccio allo studio del diritto è possibile non solo superare gli esami, ma anche studiare meno studiando meglio. Per saperne di più ti invito a proseguire con la lettura del post.


Prima di cominciare ci tengo a precisare che il contenuto di questo articolo (e cioè come si studia a giurisprudenza e come ci si prepara per un esame) è incentrato sulla mia esperienza personale. Contrariamente a ciò che viene affermato da numerosi siti online, i quali garantiscono una preparazione basata su metodi standard che ti permettono di preparare un esame in pochissimi giorni, ritengo che non esista un metodo di studio che vada bene per tutti gli studenti. Pertanto, in questo articolo troverai alcuni accorgimenti che, sulla base della mia personale esperienza, sono stati molto utili per superare gli esami.

È utile frequentare le lezioni all'università?

Questa è una delle domande che ricevo più spesso sulla pagina Instagram (@giuristaonline). Specialmente per quanto riguarda giurisprudenza non soltanto è utile frequentare le lezioni, ma è anche il primo passo fondamentale per preparare un esame al meglio. I professori, oltre a conoscere molto bene la propria materia, sanno come selezionare gli argomenti principali e come indirizzare lo studente nel proprio studio quotidiano. Quindi a parer mio è molto importante presentarsi a lezione, prendere appunti e, magari, porre delle domande per chiarire ogni dubbio.

Dopo aver terminato le lezioni che si susseguono nel corso della giornata è importante sistemare gli appunti. Personalmente prendo gli appunti al computer perché così riesco a scrivere molto più velocemente, altri studenti invece prediligono la carta e la penna per prendere appunti più schematici, altri ancora registrano le lezioni per poi riascoltarle e trascriverle a casa.


Prima di metterti all'opera assicurati di essere in un luogo in cui non ci siano troppe distrazioni o rumori e se a casa non riesci a concentrarti potresti studiare in una biblioteca oppure in un'aula studio della tua università (gli elenchi delle aule e i relativi orari solitamente sono indicati sul sito web degli atenei).

Quante ore al giorno bisogna studiare?

Credo che il numero di ore da dedicare allo studio durante la giornata sia relativo, io preferisco parlare di qualità dello studio e non di quantità. Infatti, studiando con costanza e organizzazione è anche possibile essere preparati per un esame in breve tempo.











L'organizzazione è fondamentale per non rimanere bloccati alle prime dieci pagine degli appunti o del manuale. Io personalmente mi organizzo così:

  • sistemo gli appunti presi a lezione e, magari li integro con quanto viene riportato dal libro di testo;

  • evidenzio le parole e i concetti chiave;

  • sulla base dei concetti più importanti creo uno schema o una mappa concettuale;

  • infine, divido per giorni gli argomenti che andrò a studiare, lasciando sempre dello spazio a metà percorso e alla fine per il ripasso.

È possibile ottenere una buona preparazione per l'esame studiando dal materiale didattico trovato online?

La risposta è dipende: in rete è possibile trovare praticamente di tutto (appunti, dispense, riassunti), l'importante è che il materiale sia comprensibile e soprattutto attendibile. Lo sapevi che anche Giuristaonline.com ha una sezione dedicata al materiale didattico in cui puoi trovare ciò che ti serve per i tuoi studi?

Spero di averti aiutato almeno un pò a comprendere quali sono i passi importanti da compiere per essere pronti per il prossimo esame. Se questo articolo ti è sembrato interessante ti invito ad iscriverti a questo sito per non perderti tanti altri post super interessanti; metti un like e condividi!


Buona fortuna e buono studio.

0 visualizzazioni

Segui il Giurista Online su:

 

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle

Friuli-Venezia Giulia, Italia

infogiuristaonline@gmail.com

© 2020 Giurista Online è un sito creato da Marco Gazziola